More Website Templates @ TemplateMonster.com - February04, 2013!

Storia Ordine Francescano Secolare

I Frati Cappuccini e l’Ordine Francescano Secolare a Latiano
(a cura di Salvatore Settembrini)

Latiano dal 1809 fu privata di sacerdoti regolari con la soppressione napoleonica dei Conventi. Il Consiglio Decurionale ed il Sindaco lamentarono questa assenza fino al 7 Febbraio 1852, quando concedettero ai Padri Cappuccini l’ex Convento dei Domenicani, con decreto di Ferdinando II del 5 Aprile 1854. Padre Aurelio da Latiano (Aurelio Morgese nato a Latiano il 23/09/1803 e morto a Latiano il 17/11/1860), Provinciale dell’Ordine dei Cappuccini, prese possesso il 30/05/1854 del citato ex Convento dei Domenicani. I Cappuccini restarono in detto Convento fino al 7 Luglio 1866, quando vi fu una nuova soppressione degli ordini religiosi. La famiglia Cappuccina continuò però il suo ministero a Latiano, vita natural durante dei frati rimasti, fino alla fine del secolo XIX, ospitata presso il Palazzo Scazzeri. Essa era composta da Padre Federico da Montescaglioso, ex guardiano dei cappuccini, Padre Epifanio e Padre Salvatore Gioia. Essi esercitarono il loro ministero presso la Chiesa dell’Immacolata di Latiano, nella quale chiesa era stata concessa sin dal 1846 da Papa Gregorio XVI l’Indulgenza della Porziuncola, a condizione che non vi fosse nessun ordine e chiesa francescana. Così dopo la soppressione dell’Ordine Francescano (1866) detta indulgenza si continuò a lucrare nella citata chiesa dell’Immacolata.
Il ricordo del bene operato dei Padri Cappuccini restò a lungo a Latiano ed il 27 Dicembre 1908 si istituì nella Chiesa Collegiata da parte di Padre Tommaso di Francavilla, (al secolo Giuseppe Cavallo) la Sezione Femminile del Terzo Ordine Francescano. Nel frattempo si iniziò la costruzione di un Conventino annesso al Santuario di S.Maria di Cotrino, dove alcune pie persone latianesi volevano che si stabilissero i Cappuccini, tanto da chiedere a Padre Bernardino da Rutigliano uno schizzo su cui poi si costruì il Convento. Ma nonostante l’insistenza del Beato Bartolo Longo e del P. Francesco da Latiano, non ci fu l’accettazione del Convento da parte del provinciale P. Eugenio da Senigallia “per varie ragioni e difficoltà”. Detto Convento fu poi accettato dai Cistercensi di Casamari. Nel 1923, il 29 Gennaio, P.Francesco da Latiano (allora delegato provinciale del terzo ordine) fondò, nella Chiesa Collegiata S.Maria della Neve,  il Terzo Ordine Francescano sezione maschile, sotto il titolo di S.Lorenzo da Brindisi.  Padre Francesco da Latiano (al secolo Carmelo Carrieri nato nel 1885 e morto nel 1943) fu un famoso predicatore ed infaticabile annunziatore del vangelo in tutte le parti d’Italia; raggiunse gradi notevoli nella Gerarchia del suo Ordine: due volte Definitore Provinciale e due volte Custode Generale. Altri Francescani latianesi di questo secolo sono stati: P.Bernardo Lopalco da Latiano, Cappellano per molti anni del Policlinico di Bari e promotore della Chiesa- Santuario dell’Immacolata a Barletta, P.Giocondo Bagnulo da Latiano, Padre Fulgenzio Nacci da Latiano e da ultimo P.Leonardo Lotti, latianese di adozione, infatti la sua famiglia si trasferì a Latiano quando aveva pochi anni,  e fu Superiore Provinciale dei Cappuccini di Puglia dal 1985 al 1991.

top